matteo salvini

Trump, Salvini e Meloni: differenze e punti in comune

2.363 visualizzazioni

  Dalla notte dell’8 novembre 2016, quando contro tutti i pronostici divenne presidente degli Stati Uniti battendo la candidata dell’establishment Hillary Rodham Clinton, Donald J. Trump è diventato un modello per tutti i leader che presidiano l’area politica cosiddetta sovranista e populista. Anche in Italia, dopo gli inevitabili raffronti con Silvio Berlusconi (molti parallelismi ma

L’informazione al tempo del coronavirus

407 visualizzazioni

Speriamo che, una volta tanto, le polemiche politiche lascino da parte Matteo Salvini che posta sui “social” la cena cinese consumata a casa. Almeno lui è uno di quelli che, pur chiedendo misure protettive, ha messo la faccia per far capire che andare al ristorante cinese o mangiare cibo cinese o ricevere spedizioni dalla Cina

Le bufale di “Repubblica”: ecco chi è che “tracima” in tv

651 visualizzazioni

Peccato, ma nei dati diffusi dall’Ag.Com per il mese di dicembre non c’è traccia alcuna di quella “tracimazione” di Salvini denunciata da alcuni parlamentari del Pd e di Italia Viva ma, soprattutto, da Repubblica (e da il Fatto Quotidiano). Anzi. Eppure, con incredibile faccia tosta, Repubblica scrive: «Non era mai successo. Mai, nella storia dell’informazione

Se “la bestia” approda anche su TikTok

505 visualizzazioni

Matteo Salvini avrà tantissime colpe, molti demeriti, infiniti aspetti negativi che giustificano l’odio viscerale che riesce a scatenare a ogni sua apparizione. Però, ha sicuramente almeno un merito: quello di far arrabbiare quotidianamente una certa Italia di bacchettoni, radical-chic, moralisti seriosi e vecchi. Vecchi non solo di età; vecchi di idee ottocentesche, vecchi di comportamenti

Elezioni: le 5 anomalie emiliane

555 visualizzazioni

Siamo entrati negli ultimi 10 giorni di campagna elettorale per le elezioni regionali in Emilia, durante i quali non possono più essere diffusi i sondaggi elettorali. Ufficialmente bisogna accontentarsi degli ultimi rilevamenti che, però, tenuto conto del margine di errore, indicano di fatto un sostanziale equilibrio tra il candidato del Pd, Stefano Bonaccini, e la

Social ed elezioni: insulti e querele

436 visualizzazioni

Se, finora, i media mainstream, le sardine e i “maître a penser” (stile Gruber, Fazio, Saviano) hanno cercato di accreditare l’immagine di Salvini e dei leghisti come “seminatori di odio” e la sinistra come tutta “pace and love” (secondo il verbo di Zingaretti), adesso qualcuno dovrà ricredersi. Il primo insulto macabro del 2020, infatti, è

Polvere di 5 Stelle: ecco come sparirà il movimento di Grillo

1.449 visualizzazioni

A vederlo oggi, Luigi Di Maio, sembra un ragazzino spaesato che si chiede “dove ho sbagliato?”. A ripercorrere velocemente l’anno trascorso – certo con il “senno di poi” – di errori ce ne sono stati tantissimi. Proviamo a ricostruirli. Il 2019 era iniziato con la coalizione giallo-verde al governo. Sicuramente litigiosa (meno di quella attuale)

Immigrazione: tutte le bugie del Viminale

1.720 visualizzazioni

Il rapporto di fine anno, pubblicato dal Ministero degli Interni, relativo ai dati degli sbarchi di immigrati clandestini sulle coste italiane, ha sollevato qualche dubbio e non poche perplessità. Da parte del Viminale viene messa in evidenza – con soddisfazione – “la diminuzione degli arrivi”, volendo far comprendere con questo il buon lavoro svolto dal

ESCLUSIVO: l’ammiraglio De Felice e i troppi «passaggi non chiari» del caso Gregoretti

1.484 visualizzazioni

Che la condotta di nave Gregoretti, della Guardia Costiera, avesse dei punti non chiari, poteva anche essere taciuto, ma che da ciò, ne derivasse, alla fine, un capo di accusa grave per un ministro della Repubblica italiana nessuno lo immaginava. Come si sa, tutto nasce dalla decisione dei giudici del Tribunale dei ministri di Catania

Salvini alla conquista della Calabria

854 visualizzazioni

Dal nostro corrispondente. Catanzaro, Vibo Valenzia e Reggio Calabria sono le tappe di questa trasferta calabra di Matteo Salvini che si svolge in una situazione di incertezza per il centrodestra, riguardo alla scelta del nome del candidato presidente della Regione. Sulla disputa, che ha al centro Mario Occhiuto e Jole Santelli, abbiamo già scritto nei

Orwell.live vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli