alessandro nardone

Cronaca di una notizia da ignorare: «Il marito della Segre era almirantiano»

656 visualizzazioni

Chi è Liliana Segre pensiamo sia noto al 90% degli italiani: se ne parla tutti i giorni da settimane e mesi. Prima per le minacce on line (una fake news di Repubblica); poi per la Commissione parlamentare “contro l’odio”; successivamente per le decine di visite a scuole, Università, istituzioni; e ancora per la scorta concessa

Bettino Craxi: amato, odiato e infine rimpianto

322 visualizzazioni

Amiamo, odiamo, rimpiangiamo. Fondamentalmente sono queste le tre fasi che hanno caratterizzato il rapporto tra noi italiani ed i leader da cui ci siamo fatti guidare, un atteggiamento scolpito talmente a fondo nel nostro Dna da averlo applicato, pari pari, anche ad altri ambiti, dai campanilismi d’ogni sorta allo sport, dai rapporti professionali alle relazioni

Censurati da Twitter per aver difeso Pansa

504 visualizzazioni

Twitter come o peggio di Facebook? Il social più utilizzato nel mondo del giornalismo censura un giornale on line? Per cosa, poi? Cosa possiamo aver scritto di così terribile da far scappare la doppia chiusura? Mistero. Sono 3 giorni che inviamo contestazioni, e le uniche risposte che abbiamo ricevuto sono state delle banalissime email di

Legge elettorale: perché è ora d’indignarci

537 visualizzazioni

Arriva un momento in cui incazzarsi non soltanto è legittimo, ma addirittura doveroso. Anzi, no, una semplice incazzatura non è nemmeno sufficiente: è ora che questo benedetto popolo cominci a indignarsi, a urlare la propria rabbia nei confronti di un regime partitocratico mascherato da democrazia, che oggi, per l’ennesima volta, ha sputato in faccia alla

Pansa insultato anche da morto per aver scritto la verità

9.061 visualizzazioni

Il vomitatoio scatenatosi sul Web nelle ore successive alla sua morte è l’ultimo capolavoro di Giampaolo Pansa, perché dimostra quanto egli avesse ragione nel cercare di spurgare la storia del dopoguerra da certa cloaca rossa, i cui miasmi ci appestano ancora oggi. Sì perché è merda, come direbbe Alberto Sordi, quella che Pansa ha fatto

Alex Anderson runs again for the elections and takes Orwell To Las Vegas CES2020

841 visualizzazioni

“No thanks, I don’t vote in the United States,” or “Excuse me, you’re the candidate, aren’t you? Can we take a selfie together?” Among the tens of thousands of people who cross the threshold of the CES in Las Vegas, many blink their eyes when they find in their hands the flyer of ANDER20N for

Alex Anderson si ricandida e porta Orwell al CES di Las Vegas

425 visualizzazioni

«No, grazie, io non voto negli Stati Uniti», oppure «scusi, è lei il candidato, vero? Possiamo farci un selfie insieme?» Tra le decine di migliaia di persone che varcano la soglia del CES di Las Vegas molti strabuzzano gli occhi quando si ritrovano tra le mani il volantino su cui campeggia il logo ANDER20N for

Ivanka Trump conquista la platea del CES

/
314 visualizzazioni

«Non si tratta solo di fare formazione per i lavori del futuro. Le aziende devono investire nella loro attuale forza lavoro in modo che possano consentire ai propri dipendenti di svolgere lo stesso lavoro anche in futuro, utilizzando strumenti diversi. Sono una grande sostenitrice dell’innovazione e dell’impatto positivo della produttività sull’economia e della lotta per

1 2 3 10

Orwell.live vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli