Editoriali

Bibbiano: ispezione al Tribunale dei Minori di Bologna

/
21 visualizzazioni

Sembra strano dover ribadire che l’indagine “Angeli e Demoni” sugli affidi illeciti nei territori dell’Unione della Val d’Enza, giornalisticamente sintetizzata come “caso Bibbiano” prosegue. Tuttavia, quotidianamente, dobbiamo specificare, anche sui social, che non è ancora stata né insabbiata, né liquidata. Non bisogna lasciarsi fuorviare da chi, volutamente, cerca di fare disinformazione. Non si deve sovrapporre

Ecco i veri numeri dell’odio on line

509 visualizzazioni

Che rapporto hanno certi media con la matematica? La Repubblica e Report sicuramente conflittuale, perché entrambi cercano di piegare i numeri all’interpretazione che fa più comodo in base al “teorema” che intendono dimostrare. Però, alla fine, i numeri sono numeri e la matematica non è un’opinione, per cui le verità viene a galla, sbugiardando e

Il Mark furioso ora copia TikTok

/
278 visualizzazioni

Dal nostro corrispondente a New York Quante cose si possono fare in sei mesi? C’è chi organizza viaggi, chi prepara campagne elettorali, chi cambia idea (e fazione politica) a seconda di come gli conviene. Mark Zuckerberg, invece, ha provato a comprare in Cina, quando ancora nessuno sapeva cosa fosse, l’antenato di quello che sarebbe diventato

FLASH NEWS – Ministro vergogna: tumulati come “ignoti” 27 marò

/
736 visualizzazioni

Ci siamo sempre occupati di cattiva informazione, fake news, distorsione della verità. Mai avremmo pensato che il cattivo esempio dovesse partire niente meno che dal Ministero della Difesa, Commissariato generale per le onoranze ai caduti. È successo mercoledì, in occasione della tumulazione, presso il Sacrario Militare di Bari, delle urne contenti i resti di 27

Su Bibbiano e Forteto, il Pd rischia Emilia e Toscana

/
866 visualizzazioni

Bisogna riconoscere una certa coerenza del Pd dinanzi alle tragiche vicende relative agli affidi di minori. Silenzio e “ostruzionismo” nel caso Forteto, silenzio e “ostruzionismo” nel caso Bibbiano. Un gioco, questo, che porta ad allungare i tempi con l’inevitabile risultato di far entrare entrambe le vicende nella prossima campagna elettorale (il 26 gennaio si vota

“Ascia nera”: reportage sulla mafia nigeriana

551 visualizzazioni

Sembrerebbe il nome di un coraggioso capo indiano. Purtroppo, invece, è il richiamo a uno dei mali più attuali e radicati nel nostro Paese: la mafia nigeriana. Claudio Bernieri, che fu inviato di guerra per l’Europeo diretto da Vittorio Feltri e, oggi, fa il videomaker con lo pseudonimo di: “Il Reporter Indignato”, ha seguito questo

C’è anche questa piazza… chi ne parla?

613 visualizzazioni

Era giusto veder sfilare decine di migliaia di persone a Barcellona magari per capire che l’identità è un diritto, anche quando quella locale si scontra con quella nazionale. Poi – giustamente – ogni sera abbiamo immagini dalle piazze di Hong Kong, da quelle di Santiago del Cile, persino da Beirut; luoghi dove il popolo reclama

ULTIM’ORA: Report dà ancora i numeri…

/
720 visualizzazioni

Sui numeri non si dovrebbe fare confusione, eppure non mancano i casi in cui si cerca di manipolarli. Le tecniche di disinformazione possono riguardare anche le statistiche, soprattutto quando si cerca confondere, fornendo dati incompleti o relativi a totali diversi (per esempio dati mensili e dati quotidiani). Quindi, ogni volta che leggiamo statistiche e interpretazioni,

Elezioni: chi troppo e chi niente

660 visualizzazioni

La Spagna ha votato per la quarta volta in 4 anni; la seconda quest’anno! E ancora non sembra esserci alcuna possibilità di formare un governo stabile. Eppure, il “sentire popolare” è apparso chiaro, cambiare aria e tornare verso i governi di centro-destra. Come dite? Non è vero? Tutti i giornali e le tv hanno detto

Piazza Fontana: nuove verità. Intervista al Giudice Guido Salvini

992 visualizzazioni

Quando decisi che Orwell sarebbe diventato anche un quotidiano, con il direttore Guido Giraudo ci dicemmo che le ragioni per cui valesse veramente la pena fare un giornale sono essenzialmente due: sfidare il politicamente corretto e farlo cercando la verità. Sempre e comunque. L’alternativa sarebbe stata ridurci a una sorta di giornalismo omeopatico, quello in

1 2 3 17

Orwell.live vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli