Category archive

Primo piano - page 2

Posted on in Primo piano

Stragi in Texas e Ohio, Trump contro suprematisti e media

«Il razzismo e il suprematismo sono ideologie che non devono avere diritto di cittadinaza in America e dovranno essere sconfitte, è il momento di unirci contro l’odio, e l’America vincerà la sfida», queste le parole con cui, rivolgendosi alla nazione in diretta tv, Donald Trump ha condannatto senza se e senza ma qualsiasi rigurgito razzista,… Continua a leggere

Posted on in Primo piano

Politica e social (3): gli atti parlano i giornali tacciono

Nella case history di comunicazione politica che è diventata il “caso Bibbiniano” abbiamo lasciato un Pd imbarazzato reagire sposando la tesi del complottismo. Intanto, l’8 luglio, il sindaco di Bibbiano viene sospeso dall’incarico e gli vengono confermati gli arresti domiciliari. Potrebbe essere l’occasione per sospenderlo dal partito, ma il Pd respinge l’idea, anche perché continuano… Continua a leggere

Posted on in Primo piano

Mario Bortoletto: un Donchisciotte contro i soprusi della banche

«Una parte del mio tempo e una parte dei soldi che ricaviamo attraverso il lavoro della nostra associazione è destinato ai familiari delle persone che si sono suicidate per debiti bancari risultati inesistenti…». Mario Bortoletto è un uomo distinto e simpatico di settanta anni che vive e lavora a Padova, dove ancora svolge la professione… Continua a leggere

Posted on in Primo piano

Politica e social (2): la sindrome di Forteto

Veniamo ora al Pd che, con i suoi errori, ha commesso dei veri e propri autogol comunicativi, con i quali, di fatto, ha alimentato e politicizzato la vicenda. Una premessa necessaria è la vicenda del Forteto, la comunità toscana fondata da Rodolfo Fiesoli, accusato e già condannato assieme ad altri per maltrattamenti e atti di… Continua a leggere

Posted on in Primo piano

Politica e social (1): la lezione di Bibbiano

Se la vicenda di Bibbiano è un caso esemplare della forza di una comunicazione social sincera e condivisa, lo è ancora di più per capire come è cambiata (o non lo è affatto) la comunicazione politica nell’era dei social. Il primo concetto da tener presente sarebbe quello della Verità se, però, siamo in presenza di… Continua a leggere

Posted on in Primo piano

Salvini cita Orwell.live: «Su Bibbiano chi tace è complice»

Il silenzio non paga, le reticenze o il negazionismo dei media suscitano l’indignazione popolare: non si può calare un velo di omertà su una vicenda così vergognosa come la tratta di bambini a Bibbiano solo perché ne sono coinvolti esponenti del Pd e della potentissima lobby omosessuale. Ne sono convinti gli italiani e noi –… Continua a leggere

Posted on in Primo piano

Politicamente corretto 5: L’arma per un mondo senza qualità

Fin qui abbiamo cercato di capire cos’è il “politicamente corretto” nelle sue manifestazioni apparentemente paradossali ma, ahimè, tutte tragicamente consequenziali. Abbiamo tralasciato, volutamente, il mondo dell’arte e della cultura, dove si assiste a una sconcertante gara a chi rovina più opere classiche. Particolarmente in ambito teatrale e lirico è tutto un fiorire di “riletture”, rifacimenti… Continua a leggere

Posted on in Primo piano

Politicamente corretto (4): alle origini del pensiero unico

Per capire le origini e l’evoluzione di questa “neolingua buonista” che è il politicamente corretto bisogna necessariamente guardare ai Paesi anglosassoni e, in particolar modo, agli Stati Uniti. Per esempio, se da noi si cerca di abolire il Natale, negli USA non si contano più le città che, nel giorno tradizionalmente dedicato a Cristoforo Colombo,… Continua a leggere

Vai a In alto