Author

Marco Bruno

Marco Bruno has 36 articles published.

Gli innovatori (6): Roberto D’Agostino, la “spia” dei tempi

in Cultura

Roberto D’Agostino è un volto noto della televisione italiana. Giornalista e opinionista, è conosciuto anche per essere stato protagonista di diversi battibecchi televisivi. Nato a Roma nel 1948, il suo primo impiego arriva a 18 anni come ragioniere presso l’azienda Breda; due anni dopo la madre gli fa ottenere una raccomandazione per la Cassa di…

Continua a leggere

Gli antenati digitali (1): Olivetti Programma 101

in Innovazione

Produttore: Oivetti Modello: P101 Data di lancio: Ottobre 1965 Paese di origine: Italia La presentazione ufficiale della P101 si tenne nel 1965 a New York, in occasione di una Fiera internazionale. Il successo fu straordinario: dal 1966 al 1971 ne furono venduti 44 mila esemplari, principalmente negli Stati Uniti, al prezzo di 3200 dollari ciascuno: altissimo per l’epoca. Fu…

Continua a leggere

Gli innovatori (5): Steve Jobs, un uomo chiamato futuro

in Cultura

Definire Steve Jobs non è certo una cosa semplice: lo si può indicare in vari modi, tutti assolutamente in linea con la sua vita: imprenditore, inventore, genio informatico, ma anche leader carismatico e vero e proprio guru del progresso tecnologico. È conosciuto per essere stato il co-fondatore di Apple e amministratore delegato della stessa fino al 2011…

Continua a leggere

Gli innovatori (4): gli Olivetti crearono la Apple italiana

in Cultura
Adriano Olivetti nella sua fabbrica di Ivrea.

Costituita nel 1908 come “prima fabbrica nazionale di macchine per scrivere”, fin dagli inizi l’Olivetti si distingue per l’attenzione alla all’innovazione, alla cura del design e alla sensibilità verso gli aspetti sociali del lavoro. Camillo Olivetti, padre di Adriano, nasce il 1868 a Ivrea: la madre benestante e il padre è un venditore di stoffe.…

Continua a leggere

Pong, il via al mercato dei videogiochi

in Innovazione/Retrogaming

Pong è uno dei primi videogiochi commercializzati, prodotto dalla Atari nel 1972. Ė un simulatore di ping-pong dalla grafica estremamente semplificata e in bianco e nero. L’obiettivo del gioco è ottenere per primo 10 punti. Il gioco ebbe un enorme successo commerciale, segnando l’inizio dell’industria dei videogiochi. Nel 1972 viene fondata la Atari, società di…

Continua a leggere

Simone Tarantino: l’uomo che sta dietro il successo di una Startup

in Innovazione

Simone Tarantino cresce a Milano nel quartiere di San Siro dove vede ricchezza e povertà da un punto di vista trasparente. Dopo essersi laureato in Biologia alla statale di Milano, inizia a lavorare per Intel, grazie alla quale scopre, per la prima volta, l’America, dove vi si trasferisce definitivamente nel 2003. A distanza di quasi…

Continua a leggere

Gli innovatori (3): Phil Knight, sempre un passo avanti con Nike

in Cultura

Phil Knight è un imprenditore, dirigente e produttore cinematografico statunitense, noto per essere stato il presidente e CEO della Nike per più di 50 anni. Nato a Portland , nel 1938, si laurea nel 1959 in contabilità presso l’Università dell’Oregon e inizia a lavorare come contabile prima per Coopers&Lybrand e, poi, per Price Waterhouse. Finiti…

Continua a leggere

Gli innovatori (2): Benjamin Day, il primo business man del giornalismo

in Cultura

Benjamin Henry Day, 1810 West Springfield, Stati Uniti—1889, New York. Henry Day è stato un importante editore, ma è conosciuto principalmente per aver fondato il New York Sun: il primo “penny press” americano, un quotidiano a basso prezzo e quindi popolare, inaugurando la stagione storica della stampa quotidiana. Nasce a Springfield, nel Massachussets, e comincia…

Continua a leggere

Gli innovatori (1) – Edward Bernays, il primo consulente di pubbliche relazioni

in Cultura

Edward L. Bernays, 1891, Vienna, Austria—1995, Cambridge, Stati Uniti. Editore americano, è considerato il primo ad aver sviluppato l’idea del consulente professionale di pubbliche relazioni, ovvero un professionista che si avvale delle scienze sociali per motivare e plasmare la risposta di un pubblico. Edward Bernays, sebbene nato a Vienna, si trasferisce all’età di un anno…

Continua a leggere

Fidelizzare è più importante che convertire

in Innovazione

Con il 52% degli editori che quest’anno si concentrano sugli abbonamenti come principale fonte di entrate, la necessità di convertire meglio i lettori (anche digitali) in abbonati continua a crescere.  Ecco perché è stata stilata una lista dei 6 migliori modi per convertire:   #1. Ripensare all’intero imbuto di conversione Una ricerca del Centro per…

Continua a leggere

Vai a In alto