Igor Traboni

Zingaretti alle prese con le “marocchinate”

132 visualizzazioni

È da ieri sul tavolo di Nicola Zingaretti (stavolta in veste di presidente della Regione Lazio) una proposta di legge per l’istituzione della “Giornata regionale” dedicata alle vittime delle cosiddette “marocchinate”, ovvero le decine di migliaia di episodi di violenza sessuale e sevizie fisiche avvenuti tra il maggio 1944 e la fine della Guerra. Protagonisti

Foibe: l’odio che calpesta anche la tonaca

/
471 visualizzazioni

Fra Ludovik Rados aveva soltanto 20 anni e nel cuore la gioia di aver appena terminato il noviziato e indossato il saio caro a Francesco d’Assisi; fra Marko Barbaric, invece, di anni ne aveva 80 e continuava a spendersi secondo gli insegnamenti del poverello nel monastero di Siroki Brijeg, anche se era ammalato di tifo.

Chi è Nek: l’artista che può salvare Sanremo

1.275 visualizzazioni

C’è il Festival che inizia domani, come le sue nefandezze e incoerenze (di cui abbiamo parlato). Poi, ci sono quelli che, anziché tatuaggi e facce rifatte da gossip, su un palco o in una sala di registrazione ci mettono le impronte della vita e la faccia vera, insieme alla coerenza di ogni giorno. Certo, si

In piazza per il “diritto” ad avere un padre

502 visualizzazioni

Il silenzio fa rumore. Questo originale aforisma sembra tuttavia ben poca cosa rispetto a quanto “non” è stato raccontato prima, durante e, soprattutto, dopo la colossale marcia di protesta di domenica scorsa a Parigi, contro la legge di bioetica targata Macron, Il disastroso presidente che, come spiegato ieri, è riuscito a inimicarsi praticamente tutto il

Anche il calciomercato diventa telematico

357 visualizzazioni

Mancano ormai solo una decina di giorni alla chiusura del calciomercato o, meglio, della famosa “finestra invernale” che tanti club e giocatori vorrebbero abolire ma che poi praticamente tutti i si tengono ben stretta. Proprio in questi giorni ci si accorge che anche questa particolare dimensione del pallone italiano potrebbe essere arrivata a una delle

Buon Natale a chi non può celebrarlo

692 visualizzazioni

Niente Messa di mezzanotte nelle chiese di Baghdad. È il Natale triste, tristissimo, della capitale irachena, la città divenuta suo malgrado un po’ il simbolo della “pax americana”, quella che resta solo una bella parola, grosso modo uno slogan. Da qui iniziamo questo piccolo e, per forza di cose non esaustivo, giro di orizzonte sul

Don Oreste Benzi: dalle strade agli altari

856 visualizzazioni

Fuori infuriava la contestazione sessantottina, ma “là fuori” – oggi come allora – c’erano anche le persone emarginate: handicappati senza nessuna assistenza, prostitute sfruttate, ragazze-madri, tossicodipendenti, barboni in cerca di affetto prima ancora che di una casa, malati di mente respinti dalla famiglia e dalla società. Di tutte queste categorie – mentre fuori continuava ad

Cesare Battisti rimane all’ergastolo

612 visualizzazioni

Il sorrisetto beffardo di Cesare Battisti ci ha accompagnato per anni, con tanto di coppa di champagne davanti, oppure spiaggia di Copacabana alle spalle o, magari, immerso in una libreria a firmare autografi su qualche suo libro. Beffardo soprattutto per le famiglie delle vittime dei suoi atti di terrorismo, che insanguinarono l’Italia negli anni ’70

Adozioni: il governo taglia i fondi

871 visualizzazioni

Si chiama “Adozioni 3.0” e non è il solito “tavolo” apparecchiato per dibattere di questo o quel problema, magari con qualche riunione iniziale entusiasta e, poi, più nulla. Il proposito è quello di riunire tutti e 49 gli Enti autorizzati che si occupano di adozioni internazionali e far sentire sempre più forte una voce che,

Adozioni (4): assalto gay alle istituzioni

903 visualizzazioni

«Tutti i bambini devono avere un papà e una mamma». È questa l’espressione più comune che si sente ripete tra le coppie aspiranti all’adozione. È un assunto, vecchio come il mondo, che non andrebbe neppure spiegato e che le coppie stesse, una volta diventate adottive e forti dell’esperienza familiare, ripetono sempre a chiunque. Solo che, da

Orwell.live vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli