SPECIALE WIKILEAKS

Speciale Wikileaks

Perché (e a chi) Assange e Wikileaks fanno ancora paura

Approfondire il fenomeno Wikileaks, senza dubbio la migliore intuizione editoriale del nuovo secolo, non è un esercizio semplice.
Significa, infatti, interrogarsi sia sulla missione svolta dall’organizzazione no-profit, incardinata sulla pubblicazione integrale di materiale “confidenziale” (e d’interesse pubblico), sia sulla figura enigmatica, complessa e in parte divisiva del suo fondatore: l’australiano Julian Paul Assange. Continua a leggere

IN PRIMO PIANO

Posted on in Opinioni

Alexandria Ocasio-Cortez, che trolla i repubblicani su Instagram

L’ultima trollata è stata per Trump. Quando quello l’ha paragonata a Evita Peron – aggiungendo che però lei “non sa niente” – Alexandria Ocasio-Cortez ha postato su Twitter alcune citazioni dell’ex first lady argentina: “Come ogni donna del popolo, sono molto più forte di quanto sembri. E ho visto per troppi anni le famiglie più…… Continua a leggere

Posted on in Opinioni

«Trump non puo’ bloccare utenti su Twitter»: la sentenza che riaccende lo scontro sulla censura ai “populisti”

«Poiché il presidente, come egli stesso afferma, agisce in modo ufficiale quando tweetta, concludiamo che agisca nella stessa misura quando blocca chi non è d’accordo con lui. Il fatto che qualsiasi utente di Twitter possa bloccare un altro account non significa che il Presidente diventi improvvisamente una persona privata quando lo fa». Questo non è…… Continua a leggere

Posted on in Opinioni

Capitano, impari da San Patrignano

Buongiorno Capitano (si dice Capitano, non Capitana…) vorrei farle capire (lei, in fondo, per me, è una bambina) dove sta il suo errore raccontandole una storia italiana: la storia di Vincenzo Muccioli. Vede, Capitano, Muccioli fondò un centro di recupero per i tossicodipendenti (a quei tempi in Italia li trovavi a grappoli). Nessuno tra noi…… Continua a leggere

Posted on in Innovazione/Opinioni

Kung-fu… Twitter

No, non siamo impazziti per il gran caldo, ma pensiamo davvero esista un fattore comune a queste attività. In realtà la questione è molto semplice: tutte quante prevedono la reazione precisa a un attacco, incanalando e sfruttando la forza dell’avversario per virare la situazione a proprio vantaggio. Tralasciando il mondo delle arti marziali, ci concentreremo…… Continua a leggere

Posted on in Opinioni

Perché Serena Mollicone fa meno notizia di Stefano Cucchi?

Le rivelazioni di un carabiniere dopo sette anni hanno squarciato la cappa di omertà che si era posata sull’omicidio di Stefano Cucchi, e questa è una buona notizia per tutti, soprattutto per chi crede fermamente che nessuno possa ergersi sopra la legge. A maggior ragione quando sei in custodia delle Forze dell’Ordine hai il diritto…… Continua a leggere

Posted on in Innovazione/Opinioni

Quando la big tech si vuole fare banca

«Non c’è più un motivo per cui solo i governi debbano stampare moneta». Paul Kemp-Robertson, tra i massimi esperti al mondo di valute alternative, la spiega semplice: molte persone si fidano più delle aziende che dei governi. Visto che una moneta è espressione del valore del brand governativo che la emette, perché anche i brand…… Continua a leggere

Posted on in Opinioni

Finalmente la Germania ha vinto. Grazie a Carola

Generazioni di generali prussiani, i migliori strateghi del II e III Reich, gli ufficiali temprati dalla Postdam non sono mai riusciti a vincere una guerra. La Germania, che ha sempre vantato il miglior esercito, gli armamenti più sofisticati e la vocazione nazionale alla conquista militare è ormai da secoli che esce malridotta da ogni conflitto.…… Continua a leggere

Posted on in Innovazione/Opinioni

Huawei e USA: 17 motivi per cui l’embargo non conviene

Non è passato neanche un mese dalla firma dell’esecutivo USA che vieta le compagnie americane di avere rapporti commerciali con l’azienda cinese, che già è stata concessa la prima proroga temporanea di 90 giorni. La licenza permetterà alle due potenze di prendere i giusti accordi e di adottare misure a lungo termine. Strano però che…… Continua a leggere

ELEZIONI USA 2020

CULTURA

Posted on in Cultura

Senza Zanza non è estate

Mettere piede sulla Rivera Romagnola sapendo che non c’è più Zanza è un po’ com’era guardare un Gran Premio di Formula 1 dopo la morte di Senna o ascoltare i Queen dopo la scomparsa di Freddie Mercury: la malinconia viaggia di pari passo alla consapevolezza di quel “non sarà mai più come prima” grande come… Continua a leggere

Posted on in Cultura

Ricordi, Amore?

«Tutto io di te ricordo, ho di te tutto amato: io so che un giorno, il dodici maggio, l’anno passato, tu mutasti la foggia dei capelli». Edmond Rostand Io di te nulla ricordo. A stento il nome, che confondo tra gli pseudonimi e i “nick” che usi sui social; quasi neppure più il volto, che… Continua a leggere

Posted on in Cultura

L’arte vive a New York

Laura Mega nasce a Roma e, dopo il diploma all’Accademia di Belle Arti, vince una borsa di studio per frequentare l’UI – Università dell’Immagine di Fabrizio Ferri a Milano. Conclusi gli studi si trasferisce a New York dove espone in diverse gallerie tra cui Ivy Brown Gallery, M55 Art, Resobox Gallery.   Perché la scelta… Continua a leggere

Vai a In alto